Secondi Piatti Vegan: Melanzane Ripiene

Melanzane Ripiene

Secondi Piatti: Melanzane Ripiene

Sta per arrivare l’estate e con essa anche le verdure più saporite. Le melanzane si trovano tutto l’anno, ormai, ma quelle più saporite cominciano ad uscire con il calore estivo, quindi da giugno a settembre.

Non sono ancora nel loro massimo splendore, infatti, ma la voglia di farle era tanta e non ho saputo resistere 🙂

La prima intenzione erano le melanzane ripiene della nonna, con pangrattato, aglio e prezzemolo, ma ho voluto sperimentare una nuova idea, nata per caso e devo dire che ne è valsa la pena!!

Ingredienti:

  • 3 melanzane;
  • passata di pomodoro;
  • olive verdi denocciolate sott’olio;
  • 2 spicchi di aglio fresco;
  • mollica di pane raffermo;
  • parmigiano reggiano;
  • 4 sottilette;
  • olio e sale qb.

Preparazione:

  • Pulire le melanzane, tagliarne due a metà e svuotarle al centro, formando una barchetta; la terza va invece pelata e tagliata a cubetti insieme agli avanzi delle altre due.
  • Mettere a bollire per 2-3 minuti le barchette, contemporaneamente far rosolare l’aglio fresco con olio EVO, quindi aggiungervi i quadrucci di melanzana con le olive stagliuzzate in piccoli pezzetti, salarli e lasciarli ammorbidire.
  • Le barchette andranno poi sistemate nella leccarda del forno, mentre i cubetti ormai ammorbiditi andranno tolti dal fuoco e fatti amalgamare con passata di pomodoro, parmigiano grattugiato e la mollica del pane spezzettata.
  • Il composto andrà a riempire quindi le barchette, che dovranno quasi straripare 🙂
  • Andrà quindi aggiunto uno strato di passata di pomodoro, le sottilette e di nuovo il parmigiano.
  • Infornati per circa 30 minuti a 180°C, poi altri 5 minuti di grill per la “doratura”.

Ottimi come secondo piatto “leggero”, o anche come piatto unico accompagnato da un’insalatina mista. Strabilianti!

Pubblicità

Secondi Piatti: Salmone in Crosta

Come promesso, ecco la prima ricetta “single-friendly” 😉

Il salmone più buono, lo ammetto, l’ho assaporato in luna di miele a Stoccolma. Salmone affumicato con pinoli, limone e una salsina al prezzemolo incredibilmente buona.

Io, che non ho né il salmone svedese né tanto meno il cuoco del ristorante Drottninghof, mi accontento della mia invenzione 😉

Ingredienti (sempre per due persone);

  • 300gr di filetto di Salmone fresco;
  • 1 Aglio;
  • 200gr circa di Pangrattato;
  • Timo;
  • Salvia;
  • Basilico;
  • Rosmarino;
  • Origano;
  • Olio;
  • Sale.

Preparazione:

– Far cuocere il salmone in una padella antiaderente con qualche goccia di olio (o meglio ancora, al vapore);

– Tritare le spezie e l’aglio affinché possiate ottenere un mix di odori tagliati molto fini o, in alternativa, scegliete una spruzzata di odori secchi in boccetta;

– Aggiungere le spezie al pangrattato con un pizzico di sale, quindi abbondante olio;

– Amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto piuttosto uniforme, se necessario aggiungendovi altro olio;

– Ora scegliere una padella per contenere il vostro salmone la cui cottura sarà giunta al termine, “impanatelo” nel composto (mi raccomando, uno strato bello spesso di impanatura renderà il piatto ancora più saporito) e fate dorare in padella con un goccino d’olio.

– Richiederà un pò di tempo per la cottura, circa una mezz’oretta, anche di più, ma il risultato sarà sensazionale.

– NB. Accompagnerei il tutto con verdure grigliate o con bieta saltata in padella.

Immagine

Primi Piatti: Zuppa di Farro e Fagioli

Ho conosciuto questa zuppa a Lucca, una delle prime volte in cui venni a trovare il mio attuale marito.
In effetti è tipica della zona, qui va molto ed io la adoro per la grande quantità di sapori che si possono gustare in un solo boccone! Preparatevi ad un piatto affatto leggero ma dal gusto straordinario.
La mia variante richiede dei tempi di preparazione molto più veloci di quelli originali perchè uso fagioli già pronti ed il farro richiede solo 30 minuti di cottura senza ammollo.
Sicuramente, il piatto originale con la giusta qualità dei prodotti, avrà un gusto unico e impareggiabile, ma non essendo una cuoca di ristorante, nè una massaia con 36 ore di tempo al giorno, mi “accontento” di aver creato un piatto delizioso e comunque ottimo da preparare quando non si hanno a disposizione tempi infiniti! Mio marito me la fa preparare di continuo, ed oggi ammetto di aver trovato il giusto mix di ingredienti per renderla speciale!

Ingredienti:

  • 300 gr di farro;
  • 200-250gr di fagioli borlotti in scatola;
  • 2 spicchi di aglio grandi;
  • 1 cipolla dorata o di tropea di media grandezza;
  • 4-5 foglie di salvia;
  • 700 ml di brodo;
  • olio, pepe;

Preparazione:

– Far ammorbidire la cipolla e l’aglio tagliati fini in una pentola capiente con un filo di olio.
– Aggiungervi la salvia e metà dei fagioli lasciandovi un goccio di liquido.
– Dopo pochi minuti, con un frullatore, frullare tutto fino ad ottenere una crema;
– Aggiungere il farro e allungare con il brodo;
– Mescolare fino a totale cottura del farro facendo asciugare quasi tutto il brodo.
– Aggiungere una spolverata di pepe nero.
Il piatto è servito!

20140205-215801.jpg