Pasta fatta a mano: Chapati – Pane Indiano non Lievitato

Eccoci, come promesso, davanti al pc per regalarvi l’ultimo apprezzabilissimo tentativo di mio marito in campo pane! 🙂

Stavolta, ha portato in tavola una ricettina indiana, che ho voluto accompagnare ad un piatto moooolto gustoso, il Pollo al Curry.

Il pane in questione è un pane non lievitato, di origine indiana, diffuso in Asia, Medio Oriente e alcune zone dell’Africa. Cambia nome a seconda del posto o della farina che viene usata per prepararlo, ma di base viene prodotto con farina integrale. Noi lo abbiamo preparato con un mix di farina di grano duro e integrale. Tradizione vuole che venga spalmato di “Ghi”, che non è altro che burro chiarificato, quindi composto esclusivamente di materia grassa.

Ingredienti (per circa 12 porzioni, adatte a 2 persone):

  • 300 gr di farina di grano duro;
  • 240 ml di acqua calda;
  • 1 cucchiaino di sale;
  • Farina integrale q.b..

Preparazione:

– Mettere nella planetaria la farina di grano duro, il sale e l’acqua calda. Far amalgamare fino ad ottenere una palla piuttosto morbida;

Chapati

Chapati

– Mettere la palla in un recipiente e coprire con pellicola trasparente, quindi lasciar riposare per circa 12 ore;

– Al termine delle 12 ore, rilavorare per qualche istante la pasta ed ottenere circa 12 palline più piccole.

Chapati

Chapati

– Passare nella farina integrale le palline così ottenute, quindi tirarle con il mattarello in dischi sottilissimi. Se necessario rispolverarli di farina integrale.

Chapati

Chapati

– In una padella antiaderente (possibilmente di pietra) molto calda, cuocerle senza olio in modo che la pasta si gonfi e formi delle bolle d’aria che daranno, una volta fuori dal fuoco, le tipiche “ondulazioni” di questo tipo di pane.

Chapati

Chapati

Risultato GARANTITO!

Primi Piatti: Risotto Zafferano e Curry

Come promesso una ricetta nuova nuova, approvata dal palato maschile di casa, e sopratutto, totalmente creata a tavolino!

Ingredienti:

  • 2 bicchieri colmi di riso per risotti;
  • 1/2 cipolla;
  • 2 dita di burro;
  • 1 cucchiaino di curry;
  • 1 bustina di zafferano;
  • vino bianco;
  • Brodo granulare;

Preparazione:

Portate ad ebollizione una ciotola di acqua e tenetela da parte sempre calda per poterla utilizzare successivamente nella cottura del riso.

In una padella abbastanza capiente, fate dorare la cipolla tagliata fine con il burro, quindi aggiungete un pò di vino bianco, il curry e la bustina di zafferano.

Mescolate il tutto e versate il riso crudo, girate e fatelo saltare con il sughetto ottenuto, quindi insaporite con il dado o un misurino di brodo granulare, e cominciate a versare mestoli di acqua calda fino a completo assorbimento. L’operazione va ripetuta continuamente fino a totale cottura del riso (che in questo modo impiega leggermente di più del previsto), il motivo è semplice: aggiungere un paio di mestoli ed attendere che evaporino prima di aggiungerne altri permette di controllare meglio la cottura e di seguirla con più attenzione, inoltre vi permette di ottenere una consistenza compatta e gustosa non solo al palato ma anche agli occhi!

Il riso è così pronto, e dopo una spolverata di Parmigiano può essere servito in tavola!

Primi Piatti: risotto zafferano e curry

Primi Piatti: risotto zafferano e curry

 

Primi Piatti: risotto zafferano e curry

Primi Piatti: risotto zafferano e curry

Secondi Piatti: Bocconcini di Pollo al Curry

Passiamo al secondo, stavolta qualcosa di leggermente “etnico”. L’idea è venuta ovviamente dal mio amore, ed io, partendo dalla mia fantasia e studiando qualche ricetta, ho elaborato questo piatto! Anche in questo caso sarà aggiornato con le foto non appena le avrò a disposizione. Cominciamo con la scelta degli ingredienti!

Ingredienti per 2 persone:

  • 1 cipolla
  • 500 gr circa di petto di pollo
  • 1/2 peperone rosso
  • 1 carota
  • 2 pomodori maturi
  • olio, sale e pepe
  • 1 cucchiaio di curry
  • 2 cucchiai circa di panna da cucina
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

Preparazione:

Lavare bene le verdure ed eliminare i semi dal peperone. Tagliare le carote a rondelle fine, e il mezzo peperone a listelle non troppo lunghe, infine tagliare a piccoli pezzi i pomodori stando attenti a non perdere troppo succo e la cipolla finemente! Preparare il pollo eliminando gli eventuali ossicini o nervetti fastidiosi, quindi tagliarlo a bocconcini (a meno che non siate più fortunati di me e riuscite a trovarlo già tagliato!)

Mettere in padella l’olio con il pollo e farlo cuocere per circa 20 minuti, aggiungervi quindi una manciata di sale e pepe e il cucchiaio di curry. Si creerà una salsetta che dovrà utilizzata (stando attenti a togliere dalla pentola il pollo già cotto) per cuocervi tutte le verdure, con la cipolla. Lasciar cuocere per circa 30 minuti il tutto.

Quando le verdure saranno pronte, aggiungervi il pollo, quindi mantecare con la panna, infine aggiungervi il vino bianco e lasciar sfumare per una decina di minuti.

Il piatto è pronto!

Bocconcini di pollo al curry

Bocconcini di pollo al curry

N.B.: questo è un ottimo secondo piatto, da servire da solo. Io ho deciso di accompagnarlo ad un piatto di riso basmati non condito, creando un piatto unico (primo e secondo piatto) molto gradevole. E’ risultato comunque leggero e saporito allo stesso tempo.

Bon Appetit!