Fatto a mano: Nutella fatta in casa semplice e deliziosa!

Amo le cose fatte in casa, per tante ragioni: amo il piacere di farle per le persone amate; amo il piacere di scegliere i prodotti migliori, sceglierli con cura, per ottenere il risultato migliore e più buono; amo la gioia nel vedere il risultato finale e l’apprezzamento dei commensali.

Mi piace cercare e/o inventare quelle ricette più o meno semplici da tenere custodite nel cuore e nel mio blog, per poter un giorno dare ai miei figli quello che hanno tutti i bambini, senza a scendere a compromessi con i prezzi, la qualità o i brand.

Si sa che nelle merendine per i bambini, ma anche in quelle per adulti, non si trova sempre il meglio del meglio in fatto di ingredienti e, sopratutto, sono piene di conservanti e “schifezze” varie che non sempre aiutano a dare qualità al prodotto.

La Nutella, penso sia la merenda per eccellenza. Chiunque, a qualsiasi età (e spesso e volentieri non solo da adolescente) ha avuto un incontro ravvicinato con lei!

Quanti hanno provato ad imitarla (devo ammettere che la Lindt ha fatto una bella riuscita, personalmente mi piace anche di più per certi versi), quanti hanno provato a migliorarla?

Oggi ci ho provato anche io (per carità, la Nutella resta comunque sempre la Nutella, ma preferisco scegliere io cosa mettere sul mio panino, a partire dagli ingredienti.

Così ho gironzolato per internet, ho trovato una ricetta e mi ci sono tuffata!

Il risultato direi che è eccezionale, squisito e sicuramente molto meno calorico e più salutare del capo indiscusso, ma mi accontento 🙂

Vi presento: la MaNutella.

Ingredienti:

  • 130 gr di Cioccolato fondente 70% o superiore;
  • 70 gr di Nocciole Sgusciate (meglio tostate ma io le ho provate normali e vanno benone lo stesso);
  • 40 gr di Burro;
  • 80 gr di zucchero (semolato o integrale a piacere) ;
  • 150 ml di latte (possibilmente intero);

Preparazione:

– Con il frullatore, frullare lo zucchero fino ad ottenere la consistenza dello zucchero a velo;

– Aggiungere le nocciole sgusciate (se volete tostarle, basterà metterle in forno a 100° per circa 10-15 minuti) ed amalgamare i due ingredienti;

– Spezzettare il cioccolato fondente e unirlo al resto:

– Aggiungere infine burro e latte e frullare tutto insieme fino ad ottenere un composto denso e compatto.

– Trasferire il tutto in un pentolino e far cuocere per circa 5 minuti (fate attenzione a non farlo attaccare al fondo), quindi mettere la nutella in un contenitore ermetico e, una volta fredda, conservare in frigo per 1 settimana.

 

Nutella fatta in casa

Nutella fatta in casa

Nutella fatta in casa

Nutella fatta in casa

Fatto a mano: Burro fatto in casa partendo dalla panna fresca.

Ci manca la mucca e il latte intero appena munto, ma ci stiamo attrezzando anche per quelli (chi non ha una mucca in giardino?).

Per il momento ci accontentiamo di tornare indietro di uno step.

Cosa intendo?

Volevamo preparare i biscotti del buondì con ingredienti quanto più grezzi possibili. Non possiamo andare a cogliere il grano e a sminuzzarlo con il coltello in ceramica, ma direi che la Farina Il Molino Chiavazza è più che indicata. Le uova le prendiamo rigorosamente fresche dal nostro pusher di uova bio di fronte casa che ha le galline nell’orto; ci mancano zucchero e burro.

Per lo zucchero, cerchiamo di usare quello di canna, ma i biscotti di mio marito mal si sposano con lo zucchero grezzo, quindi per ora rimaniamo, a malincuore, fedeli allo zucchero raffinato.

Il burro lo abbiamo sempre comprato San Ginese, finora il migliore in termini di qualità/prezzo, ma volevamo un pizzico di divertimento in più.

Visto che, tornando a monte del discorso, ci mancano la mucca in giardino e il pusher di latte crudo, per il momento ci accontentiamo di produrre il burro partendo dalla panna fresca.

Il procedimento non differisce molto, solo che è ovviamente abbreviato rispetto al latte crudo che richiede invece più tempo.

Come si fa?

Si parte da:

-500 ml di panna fresca.

Per ottenere circa:

170 gr di burro;

240 ml di latticello;

Procedimento:

Il procedimento è facilissimo.

Prendete la planetaria o lo sbattitore e montate la panna fresca (di frigorifero, non a temperatura ambiente) per circa un quarto d’ora, o comunque finchè non avrete ottenuto due composti completamente separati tra di loro, uno liquido (il latticello) e l’altro duro (il burro).

Prendete un colino, in modo da dividere i due ingredienti ottenuti e “strizzate” il burro più possibile.

NB: meno latticello resta mischiato al burro, più il burro si manterrà (circa un mese e mezzo, al max due).

Il latticello potrà essere messo in frigorifero, in una ciotola coperta di pellicola per max un paio di giorni (ma con la ricetta che sto per postarvi, non avrete bisogno di mantenerlo a lungo).

In una sola parola: GNAM!

Ammetto di averlo provato anche sul toast con la confettura di mirtilli homemade della signora che mi abita a fianco… divino!

Burro fatto in casa da panna fresca

Burro fatto in casa da panna fresca

Pasta fatta a mano: Strozzapreti

Come sapete, da qualche tempo io e mio marito ci diamo alla produzione di pasta di semola fatta in casa 🙂

Ho già mostrato la procedura per preparare le Farfalle, oggi vorrei mostrarvi il nostro tentativo completamente homemade di fare gli Strozzapreti.

Strozzapreti fatti a mano

Strozzapreti fatti a mano

Gli Ingredienti sono sempre gli stessi che trovate a questo link, la procedure invece ve la mostro subitissimo!

Pasta di origine Romagnola o Marchigiana (la dedico alla mia adorata cuginetta in dolce attesa), è ormai diventata un must in ogni regione, predilige sughi ricchi come ragù di carne, ma anche con un sapore delicato come il tartufo non sono da sottovalutare!

Secondo una leggenda, pare che il nome derivi dall’abitudine delle donne romagnole di preparare questa pasta con lo scopo di portarle in offerta ai preti, ma i mariti delle suddette mogli, piuttosto anticlericali, auguravano ai preti di strozzarsi mentre li mangiavano!

Ma come si preparano, direte voi?

Et voilà, ve lo mostro subito!

Preparazione:

  • Dopo aver ottenuto la pasta come da ricetta, stendetela con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia spessa, di circa 5 mm.
  • Da questa sfoglia dovrete ottenere delle striscioline di larghezza 1.5-2 cm.
  • Piegate quindi entrambi i lati della strisciolina così ottenuta, quindi arrotolatela su ste stessa dandole una leggera affusolata.
  • Tagliate quindi ad una lunghezza di circa 5 cm per formare il singolo Strozzaprete!

 

La ricetta originale prevede la lavorazione della pasta creando prima i singoli strozzapreti e poi dando la forma affusolata ad ognuno di loro. Un lavoro piuttosto lungo ed elaborato, che io, senza saperlo ho velocizzato lavorando prima la strisciolina di sfoglia lunga e poi tagliandola da lavorata.

A voi la scelta di come prepararla, ma sappiate che, in entrambi i casi, voglio le foto 😉

Enjoy your meal 😛

Tips and Tricks: Detersivo per Pavimenti fatto in casa!

Quest’oggi esco un po’ dall’ambito culinario per darvi comunque una ricetta, ma attenzione a non mangiarla! 🙂

Ho appena fatto una prova in casa e devo dire che non potevo inventarmi niente di meglio!

La ricetta in questione è un detersivo per pavimenti fatto in casa, decisamente profumato, anti alone, disinfettante.

Ingredienti:

  • 10/15 goccie di olio essenziale o fragranza per ambienti (io ho usato, per provare il Girasole, ma va bene Lavanda, Bergamotto o anche Eucalipto, sbizzarritevi nella scelta!);
  • 1 cucchiaio di Aceto Bianco;
  • 1 cucchiaino di detersivo per i piatti;
  • Acqua calda.

Ovviamente qui il procedimento non dovrebbe servirvi, ma vi spiego perché ho scelto questi ingredienti e che cosa ho ottenuto.

L’olio essenziale è ovviamente ciò che dona il profumo. Potete scegliere quello che più vi piace, cambiarlo in base alla stagione, all’umore o alla preferenza dei figli! Io, al momento, avevo quello al Girasole, l’ho provato e devo dire che mi ha lasciato un profumo in casa decisamente fresco ed estivo! Essendo un olio, come dice la parola, essenziale, il suo profumo è molto più insistente e dura di più, ecco perché ne bastano poche goccie, anche perché, esagerando, rischiate che diventi solo colpevole del vostro mal di testa.

Ho aggiunto poi circa 1 cucchiaio di Aceto Bianco che, si sa, è un efficace neutralizzatore di odori e anti-calcare (ammorbidisce quindi l’acqua che usate ed aiuta ad evitare gli aloni in fase di asciugatura).

L’ultimo, il detersivo per i piatti, invece, serve come sgrassatore. Usare l’olio essenziale lascerebbe il pavimento profumato ma anche unto, invece con il detersivo per piatti risolvete anche questo problema!

Infine, uso sempre l’acqua calda per la sua azione antibatterica!

Et voilà! Non ho mai sentito un profumo così in casa neanche durante la pulizia dei pavimenti, ora invece, nonostante abbia finito di lavare mezz’ora fa, sembra di trovarsi un campo di Girasoli!

Provatelo e fatemi sapere! 😉