Quando si è soli….

Io non sono decisamente quella si può definire “Una donna autonoma” in tavola.

Non mi piace mangiare da sola, non mi piace neanche mettermi ai fornelli, se questo significa cucinare solo per me.

Ognuno ha i suoi difetti, io ho anche questo.

Ma non posso di certo rimanere senza mangiare.

Anche se mi farebbe bene, lo ammetto.

Così, ho escogitato un piano: quando mio marito è a lavoro ed io sono costretta a cibarmi, mi nutro di tutto ciò di cui mio marito può fare tranquillamente a meno. 

Non che io abbia ancora capito come lui faccia a non amare il pesce, i finocchi e la carne di agnello, ma tant’è. Questo è un suo difetto, invece. Ma mica me lo ha detto prima di sposarsi, no no… Non mi aveva avvertito neanche che non gli piacciono i gatti, cosa ancora più grave. 

Io ci provo a farlo diventare una persona normale, ma mica sono invincibile. Anche io ho i miei limiti. 

Perciò, finché non impara che lo sgombro non è un attrezzo per lavorare il legno e che i gatti non si mettono al forno con le patate, io mi mangio quel che non piace a lui.

In previsione, un paio di ricettine semplici ma efficaci per chi, come me, ama piatti semplici, buoni e veloci da preparare.

Quindi, stay tuned and put your apron on! 😉

Pubblicità

We’ll get married!

Ciao a tutti!
Oggi non si parla propriamente di cibo, ma sono qui per annunciare la decisione di trasformare la nostra convivenza in matrimonio!
Eh si, l’11 febbraio c.m. il mio dolcissimo compagno, grazie al quale e per il quale ho deciso di creare questo blog “quadernino delle ricette di famiglia”, mi ha chiesto di sposarlo ed io, ovviamente, ho detto si!
Data fissata per il 26 ottobre di quest’anno! L’organizzazione procede a gonfie vele, anche se si complicherà notevolmente dal momento che anche io ho ripreso a lavorare! Il matrimonio si svolgerá a Roma, nostra città natale, quindi a ben 400 km da dove viviamo ora! Ma grazie all’aiuto dei parenti sta venendo tutto benone!
Abiti scelti, location scelta e portate quasi decise (vi faró un esilarante resoconto a fine matrimonio)!
Mancano solo le bomboniere, di cui si sta occupando mia suocera, la macchina, le partecipazioni, i documenti per il comune e per la Chiesa, i fiori…. Cosa sto dimenticando? I regali per i testimoniiiii!!!!
Non vedo l’ora che arrivi il fati(coso)dico giorno!!!!