Piatti unici: Pytt y panna (cucina scandinava)

Salve ragazzi!
Dopo aver organizzato il mio matrimonio, aver effettuato un trasloco lampo in 15 giorni, aver passato le vacanze di Natale a lavorare senza sosta e aver scoperto di aspettare un bimbo, finalmente riesco a ritagliarmi un minuto per inserire nel mio blog-ricettario una ricetta scoperta nella splendida Stoccolma, in Svezia, durante il mio freddo viaggio di nozze!
Il Pytt y panna è un piatto a base di patate e carne. Lo considero un piatto unico, in quanto ricco di carboidrati, proteine e pure un po’ di grassi!
Il piatto è stato assaggiato per la prima volta nel mercato coperto di Stoccolma, il tipico posto dove non andresti mai a mangiare se non ti accorgessi che all’ora di pranzo è pieno zeppo di Svedesi tra chi fa la fila al banco e chi invece si ferma per uno spuntino!
Noi abbiamo fatto anche amicizia con la simpatica cameriera e con un trio di simpatiche spagnole pazze quanto me e mio marito!
Tornati a casa mi sono dedicata alla ricerca della ricetta, trovata su un sito dedicato alla cucina scandinava, da lì l’ho tradotto ed ho apportato piccole modifiche principalmente quantitative!
Il bello di questo piatto è che si puó usare come piatto degli avanzi della sera prima e il risultato, anche se ci vuole un po’ di pazienza, è assicurato.

Ingredienti:

  • 4 Patate;
  • 1 Cipolla Tropea;
  • 4 Fette tagliate spesse di Pancetta;
  • Qualsiasi rimasuglio di carne (manzo, maiale, agnello). (Io avevo l’arista di maiale);
  • 2 cucchiai di burro;
  • Pepe q.b.
  • 2 uova fresche;

Preparazione:

-Tagliare tutti gli ingredienti a quadrucci piuttosto piccoli.
N.B.:le patate vanno lavate e asciugate in uno strofinaccio perchè non devono rilasciare acqua in cottura.

-Prendere una padella piuttosto grande (io ho usato il Wok) e far rosolare la Pancetta fino a che non diventa scrocchiarella e rilascia un po’ di grasso.

-Aggiungerci quindi le patate a cubetti, lasciarle cuocere anche loro a fuoco alto per una ventina di minuti, o comunque fin quando i cubetti non saranno croccanti fuori e morbidi dentro;

-A questo punto svuotate la padella e fateci sciogliere il burro col quale andrete ad ammorbidire la cipolla. Aggiungete perció la carne e fatela cuocere/scaldare per qualche minuto.

-Abbassare il fuoco e riaggiungervi le patate e la pancetta, aggiungete una spruzzata di pepe nero e lasciate scaldare il tutto.

N.B. Il prossimo passaggio puó essere fatto in due modi, a seconda se preferiate l’uovo ben cotto o “a crudo”.

Metodo 1 uovo cotto:

-Cuocere le uova all’occhio di bue in una padella a parte, quando l’uovo sará ben cotto trasferirlo nel pentolone e concludere la cottura.

Metodo 2 uova semicrude:
-Rompere le uova direttamente nel pentolone e lasciar cuocere per qualche istante, quindi portare a tavola.

Il risultato sarà simile a questo:

20140115-211627.jpg

Contorni: Rosti alla “Manuela”!

E’ tempo di invenzioni e sfruttamento delle risorse presenti al fine di mangiare “diverso” e spendere poco (come molti, anche io a fine mese devo trovare il modo di risparmiare)!

Ecco quindi che ieri trovavo nel frigo (dopo una meravigliosa gricia del pranzo e un semplice pollo con patate della sera prima), un pò di pancetta affumicata e due patate già sbucciate che non avevo utilizzato! Come sfruttarle per la cena che dovevo preparare?

Pensando di sfruttare il tutto per un contorno da avvicinare agli hamburger, sono andata in giro per il fidato “GialloZafferano”, da cui prendo spunto quando non ho tanta voglia di pensare, e trovo la ricetta del Rosti (tipica ricetta Svizzera) in versione Light, al quale io ho aggiunto qualche ingrediente.

Ingredienti:

  • Patate crude tagliate alla julienne o a piccolissimi dadini (ne ho usate 2 grandi);
  • Sale, Olio, Pepe;
  • Parmigiano;
  • Pancetta affumicata a dadini;

Preparazione:

E’ sufficiente mettere in una padella antiaderente le patate e la pancetta; salare, oliare e pepare a piacere. Quando il tutto si sarà amalgamato e le patate saranno abbastanza morbide, spalmare il composto sulla padella in modo da ottenere una sorta di frittata, quindi lasciare cuocere a fuoco alto per 3-4 minuti, affinchè lo strato inferiore prenda una consistenza croccante e “abbrustolita”. Capovolgere cercando di non romperla e raggiungere lo stesso grado di cottura anche dall’altro lato.

Quando il piatto sarà completato tagliarlo a “fette” e posizionarle sul piatto da portata l’una sull’altra, in modo da creare una composizione elegante.

Cospargere di abbondante parmigiano e servire caldo!

 

Primi Piatti: Gnocchi di Patate con Pomodorino Fresco

Salveeeee,

approfitto di questi giorni in cui sono super-attiva per dedicarmi a qualche ricettina più elaborata. Così, questa mattina, ho preso gli ingredienti e mi son messa a cucinare un bel pò di gnocchi di patate…. Con un sughetto semplicissimo ma buonissimo…

Premetto che la ricetta di famiglia (quella di mia nonna per intenderci) è segretamente chiusa in casa con lei, non perchè non voglia dirmela, ma perchè come tutte le vere cuoche di casa, lei “fa le dosi a occhio”…. Quindi mi son dovuta attrezzare di OCCHI, e di bilancia, per poter scrivere una ricetta che non fosse di fantasia ma anche realistica e di aiuto a chi mi legge. Allora, cominciamo con gli ingredienti per gli gnocchi:

Ingredienti Gnocchi:

  • 600 gr (a crudo) di patate – non le patate novelle, online consigliano le Olandesi ma non ho la più pallida idea della differenza;
  • 150-200 gr di farina;
  • 1 uovo
  • sale;

Preparazione:

Lessare le patate, sbucciarle e “triturarle” nel passaverdure.

Mettere la farina a vulcano, con l’uovo all’interno, ed aiutandovi con un cucchiaio impastare il composto fino a totale assorbimento dell’uovo.

A questo punto, aggiungervi le patate e impastare velocemente, aggiungendo un pò di farina quando vi rendete conto che la pasta tende ad ammorbidirsi eccessivamente ed ad attaccarsi. Qualche minuto di impasto, quindi preparare fili di pasta dello spessore di circa un cm, dai quali otterrete gli gnocchi tagliandoli con il coltello.

PS= fate attenzione a che non si attacchino tra di loro, l’importante è aggiungervi della farina per farli “scivolare” meglio…

Sembra più difficile a dirsi che a farsi a dire il vero, io ci ho messo veramente poco.. ma ora vanno conditi…. Ora passiamo al sughetto…

Ingredienti (per il sugo):

  • 6 pomodorini freschi e sugosi;
  • 1 cipolla;
  • Basilico fresco;
  • Sale e olio;
  • Parmigiano grattuggiato.

Preparazione:

Tagliare la cipolla finemente, quindi farla dorare nell’olio. Aggiungervi quindi i pomodorini tagliati a cubetti, e tenere il tutto sul fuoco fin quando non si ottiene un sughetto polposo. Salare quanto basta ed aggiungervi le foglie di basilico, da mantecare nel sugo in modo da insaporirlo.

Unire agli gnocchi per ottenere un piatto prelibatissimo, quindi “sparmiggianare” il tutto!

Gnocchi di patate con pomodorini freschi - Primi Piatti
Gnocchi di patate con pomodorini freschi – Primi Piatti

A casa mia hanno apprezzato, ora attendo vostra conferma =)