Pasta fatta a mano: Farfalle

Eccoci ora alla preparazione dei singoli formati.

Cominciamo dalle Farfalle.

Pasta fatta a mano: Farfalle

Pasta fatta a mano: Farfalle

Per gli Ingredienti e la procedura di impasto, seguire la ricetta QUI.

Preparazione Farfalle:

  • Spianare la pasta ad un’altezza di circa 3-4 mm.
  • Tagliare dei rettangoli della dimensione che preferite.
  • Prendere il rettangolo dalla parte più lunga con entrambe le dita, quindi piegare a metà; (figura 2)
  • Ripiegare su di loro i lembi ottenuti in modo da farli aderire al centro; (figura 3)
  • Pinciare (passatemi il termine, non credo che esista ma mi sembra il più onomatopeico per chiarire il concetto) al centro. (figura 3)
  • Pasta fatta a mano: Farfalle

    Pasta fatta a mano: Farfalle

    Pasta fatta a mano: Farfalle

    Pasta fatta a mano: Farfalle

    Pasta fatta a mano: Farfalle

    Pasta fatta a mano: Farfalle

Annunci

Pasta fatta a mano : Pasta di Farina (o Semola) di grano duro

La pasta è un alimento importantissimo nella cucina mediterranea. Gli italiani non vi rinunciano per nulla al mondo.

Anche se, in effetti, il termine pare derivi dal greco πάσταpàsta, con il significato di “farina con salsa” (cit. Wikipedia), se ne trovano testimonianze anche tra gli Etruschi e gli Arabi.

La pasta è un alimento sano, semplice da preparare, non necessita di grande lavorazione, ma se preparata con amore e fantasia, può portare tanti frutti e soddisfazioni.

Io e mio marito ci stiamo divertendo proprio tanto a fare la pasta in casa. Ne facciamo circa 1/2 kg a volta e la dividiamo in due tranches, una da cucinare fresca, l’altra da congelare e preparare più avanti.

Se non la volete cuocere subito ma preferite non congelarla, potete sempre mantenerla tranquillamente in frigo per 3-4 giorni.

Quando si parla di pasta fatta in casa, si tende a considerare solo quella all’uovo, che comunque resta un alimento meno adatto ad una cucina quotidiana. Tant’è, infatti, che qualsiasi tipo di pasta preparata con l’aggiunta di ulteriori ingredienti oltre alla farina e l’acqua (uovo, zafferano, pomodoro ecc) è definita Pasta Speciale. Pochi sanno, o intuiscono, invece, che ci si può sbizzarrire anche con la pasta di farina (o semola) di grano duro, esattamente la stessa pasta che si compra al supermercato, con la differenza che la preparate a casa, la mangiate fresca e sopratutto, sapete anche con cosa la preparate (non che ci sia molto da aggiungere ad un alimento così semplice, ma sempre meglio esserne certi preparandola da sé, non trovate?)!

Per ora, io e mio marito abbiamo provato pochi formati: le Farfalle che, insieme alle Orecchiette, sono quelle con una preparazione un po’ più laboriosa ma anche divertente; gli strozzapreti, ed infine i ravioli ripieni, ma questo è un argomento a sé…

Consiglio sempre l’uso, qualora possibile, della farina Il Molino di Chiavazza.

Si può usare indistintamente la Farina o la Semola di Grano Duro, la differenza principale si noterà…nel piatto. Essendo la Farina meno macinata rispetto alla Semola, tende a dare maggior ruvidezza alla pasta, quindi la prima raccoglie meglio il sugo (ed è per questo che la preferisco) ma resta sempre e comunque al dente, la seconda è relativamente più liscia ma si cuoce meglio.

Ingredienti:

  • 300 gr di Farina (Semola) di grano duro;
  • 150 ml di acqua tiepida;
  • un pizzico di sale;

Preparazione:

  • Fare la classica fontana con la farina, aggiungere l’acqua ed il sale (non è obbligatorio aggiungere sale in quanto comunque verrà cotta in acqua salata e si insaporirà in un secondo tempo) ed impastare fino ad ottenere una palla omogenea e liscia.
  • Avvolgere la “palla” in una pellicola trasparente e lasciar riposare per circa 30 minuti in un luogo riparato da correnti e buio (ad esempio nel forno).
  • Trascorso tale periodo, la pasta è pronta per essere lavorata in base al formato che preferite.

Et voilà! La pasta est fait! La volete più facile di così? 🙂

Buon Appetito!

 

Primi Piatti : Farfalle con Crema di Zucchine e Cubetti di Speck

Primi piatti: Farfalle con crema di zucchine e speck

Primi piatti: Farfalle con crema di zucchine e speck

 

Stiamo cercando di svuotare il frigo per far posto a prodotti di più recente produzione 🙂

Mi avanzavano 1 zucchina e un po’ di speck tagliato spesso, quindi li ho messi insieme e questo che vedete è il risultato.

Il sapore è stato eccellente (persino per mio marito che alla parola “zucchina” comincia a sentirsi svenire), da rifare assolutamente.

Come ci sono riuscita? Continuate a leggere 🙂

Ingredienti:

  • 200 gr di Farfalle;
  • 1 zucchina;
  • 1/4 cipolla rossa di Tropea;
  • 1 bicchierino di latte;
  • 1 noce di burro;
  • 1 trancio di speck tagliato spesso;
  • Brodo granulare q.b.;

Preparazione:

  • Cuocere le farfalle al dente.
  • Tagliare la cipolla e la zucchina finemente, quindi farla ammorbidire sul fuoco con il latte per 5 minuti; ho scelto il latte e non la panna per rendere il piatto più leggero e delicato, inoltre ho usato latte ad alta digeribilità.
  • Passati i 5 minuti, mettere tutto insieme in un tritatutto e trasformare in una cremina densa;
  • Tagliare lo Speck a cubetti;
  • Mettere di nuovo la cremina in padella ed aggiungervi lo Speck tagliato a cubetti e la noce di burro, quindi spolverare con il brodo granulare e mescolare il tutto.
  • Quando le farfalle saranno al dente, buttarle  non totalmente scolate nella padella con la cremina, quindi continuare la cottura mescolando gli ingredienti.

NB: se volete potete spolverare con un filo di Pepe Bianco.

Et le jeux sont faits!

🙂