Quando il tempo lo permette…

Ciao amici!
oggi è stata una bellissima giornata, il sole ha illuminato tutta la giornata fino ad ora, quando le nuvole han deciso di rabbuiare tutto!
Ma a noi poco importa! Siamo sempre pieni di cose da fare!
Così ieri siamo andati a prendere il materiale ed oggi ci siamo messi all’opera!
Per domani è prevista una cenetta tutta mexican, con Fajitas, salse piccanti, jalapenos, Guacamole homemade e salsa di fagioli neri.
Ecco quindi che m sono messa all’opera e dopo una giornata in ammollo si procede alla cottura!

IMG_8400.JPG

Ma… Io e mio marito mica potevamo limitarci a un po’ di salsa di fagioli e guacamole!
Ieri, nella spesa, era compresa una tappa al negozio di mastri birrai e ci siamo messi all’opera sulla nostra prossima birra, una simil-belga dalle bollicine rosse che dedicheremo alla nostra miciottola!
Già, perché una cosa che non sapete è che io e mio marito prepariamo una birra per ogni evento importante della nostra vita. Con la micia eravamo rimasti indietro causa gravidanza, ma ora che il sogno è temporaneamente accantonato, abbiamo più tempo da dedicare a queste cose, così… Attendiamo che la temperatura scenda per travasarla nel Boiler 🙂

IMG_8399.JPG

20 lt di alcol… No no, tranquilli, non li beviamo tutti noi. O forse si?
E domani: guacamole e fajitas!

*happy*

Annunci

Devo avere il fegato…

…mio marito mi ha fatto una richiesta. Quando mio marito fa “le richieste” devi preoccuparti, perché significa che stai per mettere sue qualche kg.

Marito: “Amore c’è ancora la pancetta?”

Lo sapevo…

Moglie: “Si amore, con cosa desideri uccidermi stasera?”

Marito: “Ma niente…”

Qui arriva il finto silenzio. Quei 3 nanosecondi di silenzio in cui, se non replichi con un “dai amore, sputa il rospo”, il rospo te lo sputa comunque.

Rosp..ehm Marito: “Avevo pensato (no amore, non pensare…) che si potrebbe andare dal ‘Butchellaio’ a farsi fare 4 hamburger…(ha pensato, troppo tardi)”

Moglie: “Ho capito, stasera ti devo preparare il paninozzo alla McDonald’s con il bacon scricchioso e le tue adorate salsine, vero cucciolo?”

Marito: “Beh si, è per mangiare un po’ di carne rossa!”

Il bello, è che mio marito crede davvero a quel che dice. La carne rossa. Hamburger strapieni di bacon e salsette… Fa bene in effetti un po’ di carne rossa 🙂

Ma siccome la moglie in questione non sa resistere alle porcherie… Ci aggiungo un po’ di patatine fritte e la Pepsi! Le cose o si fanno pesanti o non si fanno proprio!!!

…e speriamo che il fegato regga!

20140209-102239.jpg

Riflessioni: Cucina come fai l’amore.

Si dice sempre “dimmi come mangi e ti dirò come sei a letto” ma…

Se invece di considerare il modo più o meno burbero di guardare la portata, se invece di studiare la forchettata più delicata o quella più rozza, si facesse più caso a come si preparano i piatti in cucina?

A nessuno è mai venuto in mente che in base a come una persona prepara una pietanza, si può scoprire come questa è sotto le coperte?

Ci sono quei “cuochi” che mettono tutti gli ingredienti sul tavolo e due minuti dopo hanno fatto un piatto, ci sono gli chef che sistemano al milligrammo tutti gli ingredienti di cui ha bisogno disponendoli secondo un preciso ordine mentale, ed utilizzandoli con la massima cura e la più attenta concentrazione, ci sono quelli che cucinano “per sopravvivere” e neanche sanno cosa buttano in pentola.

E se il modo di cucinare di una persona rispecchiasse l’approccio nell’intimità, quasi come fossero i preliminari di un rapporto sessuale, mentre il cibarsi della sua “creatura”  rappresentasse l’amplesso vero e proprio?

Magari poi, completato il piatto principale, rimane da studiare il dolce, con quel commensale che va dritto al digestivo (addormentandosi un attimo dopo), oppure con quello che sceglie con occhi da cerbiatto tra i vari dolcetti (riempiendovi di baci e carezze mentre siete voi ad addormentarvi!)….

E voi, che Chef siete? 

Ingredienti: Besciamella

Fare la besciamella non è così difficile e impossibile come sembra! La difficoltà sta nel riuscire ad evitare i grumi, ma l’importante è avere pazienza, sicurezza e sopratutto… un pentolino stretto e dai bordi alti! =)

Ingredienti:

  • 100 gr burro;
  • 3-4 cucchiai di farina;
  • latte q.b.;
  • noce moscata;
  • sale;

Preparazione:

Far sciogliere il burro nel pentolino, quindi aggiungervi il latte (io sinceramente vado ad occhio, comincerei con mezzo bicchiere, ed aggiungerne altro solo se vedete che la crema è troppo densa).

Fate passare qualche secondo, quindi aggiungete poco alla volta la farina, mescolando lentamente. Basteranno pochi minuti, schiacciando gli eventuali grumetti sul bordo con il cucchiaio di legno, durante i quali la besciamella potrebbe cominciare a bollire, il che significherebbe che è il caso di toglierla dal fuoco!

N.B.:Se dovesse risultare troppo densa, non dimenticate di aggiungere un pò di latte!

Aggiungete la noce moscata se volete, e il sale (io ne metto poco, perchè mi piace delicata e sciapa, in genere mi piace usarla come ingrediente per contrastare sapori più decisi), amalgamare tutto e ….. ok ok, io la lecco in genere, ma potete anche cominciare ad usarla sui vostri piatti! =)

Salse : Topping al Caramello

Ingredienti:

  • 200 gr di zucchero;
  • 100 ml di acqua;

Preparazione:

Portare a scioglimento lo zucchero, in un pentolino dal fondo abbastanza alto. Dopo una decina di minuti, noterete che lo zucchero comincia a sciogliersi e diventare liquida, man mano che il tempo passa prenderà un colore sempre più scuro. Non appena si sarà sciolto tutto lo zucchero ed avrà preso una leggera colorazione marroncina, versatevi dentro l’acqua (attenzione agli schizzi) e mescolate velocemente, noterete che il caramello acquisterà una colorazione ancora più scura (tanto più è scura, tanto più avrà un sapore amarognolo e caratteristico).

Togliete dal fuoco e utilizzate come topping solo dopo il totale raffreddamento (onde evitare che diventi duro)!

Salse: crema di fagioli messicani

Salve!

Questo è il mio periodo etnico in cucina, e lo sfrutto prima che si faccia troppo tardi! =)

In abbinamento alla Guacamole e alle Fajitas, ho voluto provare anche a cucinare i buonissimi fagioli neri tipici della cultura messicana, che ho trovato in offerta al supermercato qualche giorno fa!

Così ho sbirciato in giro per il web, ed ho elaborato la ricetta.

Ingredienti:

  • 1-2 spicchi d’aglio;
  • 1/2 cipolla o uno scalogno;
  • 100 gr di burro;
  • 250 gr di fagioli neri;
  • 1/2 cucchiaino di coriandolo e 1/2 di cumino, sale e pepe.

N.B. prima di procedere alla cottura, ricordate di lasciare i fagioli almeno 10 ore in ammollo!!!

Preparazione:

Scolare e sciacquare i fagioli neri, quindi metterli in una pentola abbastanza capiente con tutto gli ingredienti sopra descritti e farli rosolare per 5 minuti.

Coprire quindi il tutto con acqua calda e lasciar cuocere per un’ora e mezza circa, o comunque finchè i fagioli non saranno sufficientemente morbidi (aggiungere acqua calda se necessario durante la cottura). Quando i fagioli avranno raggiunto la giusta cottura, spegnere il fuoco e frullarli con un frullatore ad immersione, cercando di creare una cremina densa e compatta. Non vi preoccupate se qualche fagiolo dovesse rimanere “intatto”, la crema sarà ancora più buona e piacevole!

Ecco il risultato!

Salse : Crema di Fagioli

Salse : Crema di Fagioli

Questo è il trio “Guacamole, salsa chilli e Frijoles Refritos che ho portato in tavola come antipasto delle Fajitas!

Salse: Guacamole

Salve a tutti!

Torno in auge con una salsetta piuttosto messicana, prendendo spunto da diverse ricette “Made in Mex”. Il tentativo nasce ovviamente a causa del mio golosissimo ometto, che prima del concerto di Renato Zero ha voluto festeggiare con un “piattino leggero”. Quindi abbiamo provato la cucina messicana dedicandoci (eh si, stavolta è stato di aiuto anche lui) alla creazione di Fajitos di carne con salsa Guacamole. Ecco quindi a voi la prima creaturina, ossia la salsa Guacamole.

Premetto che non tutti potrebbero a prima vista apprezzare questo piatto, in quanto necessita di ingredienti (Avocado in primis) che non sempre vengono amati dai palati italiani. Però, assicuro, se è piaciuto al mio lui, attaccatissimo alle tradizioni italiane, può piacere a chiunque.

La Salsa Guacamole si usa per amalgamare e in qualche modo ammorbidire il sapore forte della carne usata per i Fajitos, ed il sapore delicato si accompagna perfettamente anche con i famosissimi Tacos (per cui prediligo comunque la salsa piccante, che sarà presto una nuova sfida culinaria per la sottoscritta). Ad ogni modo, può essere tenuta da parte per 3-4 giorni.

Ingredienti:

  • 1 Avocado maturo;
  • 1/2 Lime;
  • 1 pomodoro maturo;
  • Peperoncino q.b. (possibilmente i tipici Jalapenos);
  • Aglio e 1/2 cipolla;
  • Coriandolo;
  • Sale e pepe.
  • A SCELTA: 1/2 cetriolo, radicchio.

Preparazione:

La preparazione è veramente semplice. Innanzitutto tagliare a cubetti il pomodoro, tritare quanto più possibile aglio e cipolla, aggiungervi il coriandolo e il peperoncino, quindi spremere il Lime (personalmente non ho aggiunto cetriolo e radicchio, ma voi provateci pure!), e abbondante pepe quindi lasciare il composto da parte.

A questo punto abbiamo due possibilità:

  1. Schiacciare l’intero avocado fino a renderlo quanto più cremoso possibile.
  2. Schiacciare mezzo avocado fino a renderlo quanto più cremoso possibile e tagliare l’altra metà a cubetti, in modo da creare un contrasto al palato.

Io personalmente ho scelto la prima opzione, in quanto credo che i cubetti di avocado (dato il sapore particolare del frutto) in bocca possano essere troppo forti per dei palati “difficili” da convertire a nuovi sapori…

Quindi, una volta schiacciato l’avocado, unirlo al suddetto composto (che prende il nome di “pico de gallo” in spagnolo e di “rooster’s beak” in inglese), salare quanto basta e lasciare a riposo per una ventina di minuti.

Il composto va “spalmato” sulle tortillas di mais che andranno usate per la preparazione delle Fajitas.

Vi posto una foto!

Salsa Guagamole